scuola materna soprazocco brescia, scuola infanzia



L'ORTOPEDICO RISPONDE - LA SCOLIOSI

Le informazioni disponibili in queste pagine hanno solo un valore indicativo e non possono sostituire un parere medico.

LA SCOLIOSI

Per scoliosi si intende una deviazione del rachide rispetto alla verticalità sul piano frontale. E’ una deformità assai frequente che predilige il sesso femminile: ha inizio nella seconda infanzia o nell’adolescenza. Gradualmente, se non correttamente trattata, nell’arco di qualche anno la scoliosi si accentua, raggiungendo talvolta notevole gravità con importanti complicazioni cardio-respiratorie.

E’ fondamentale, dal punto di vista diagnostico, distinguere tra atteggiamento scoliotico e scoliosi strutturale. Una diagnosi non corretta può portare in un caso a sottovalutare il potenziale evolutivo di una scoliosi strutturale, permettendo l’instaurarsi “insidioso” di deviazioni ,nell’altro a proporre delle terapie lunghe, costose e talvolta dannose, per deviazioni di origine posturale che raramente evolvono verso scoliosi strutturali.

Atteggiamento scoliotico – si parla di atteggiamento scoliotico quando la deviazione compare solo quando il soggetto assume alcune posizioni, in piedi, per esempio. Tranne alcune eccezioni, la deviazione si riduce completamente in posizione distesa a bacino equilibrato. Questa deviazione, di tipo funzionale può svilupparsi come conseguenza ad altre anomalie: un difetto ad un arto inferiore, alterazioni posturali spesso presenti nel periodo evolutivo della crescita ecc.

Scoliosi strutturale

Si parla di scoliosi strutturale quando il rachide risulta deformato in modo permanente e la deformazione non è volontariamente riducibile.

Nella maggior parte dei casi sono evolutive durante l’accrescimento.

Il massimo aggravamento coincide con il periodo prepuberale compreso tra i 10-11 anni nelle ragazze ed i 13 anni nei maschi, epoca del maggior sviluppo corporeo.

Possono aggravarsi più lentamente anche nel corso dell’età adulta.

scoliosi lombare idiopatica

Le scoliosi strutturali si distinguono principalmente in scoliosi ad eziologia nota e scoliosi ad eziologia sconosciuta o idiopatiche che sono le più frequenti.
Fra le scoliosi ad eziologia nota, le forme da malformazioni ossee congenite dei corpi vertebrali, presentano una notevole variabilità strutturale e la loro gravità varia considerevolmente da caso a caso.

Deformazioni associate alla scoliosi – nel rachide scoliotico le vertebre presentano deformazioni caratteristiche:dovute ad uno sviluppo asimmetrico: cuneizzazione verso la concavità della curva. Le coste accompagnano la rotazione dei corpi vertebrali, ma non la provocano. La rotazione dei corpi vertebrali determina una asimmetria costale: le coste dal lato della della concavità sono spinte lateralmente ed in avanti e hanno la tendenza ad orizzontalizzarsi. Al contrario, le coste dal lato della convessità sono spinte indietro e si verticalizzano, formando il gibbo. Questa asimmetria costale altera la normale funzione respiratoria determinando, nei casi più gravi, una sindrome restrittiva.

Forme anatomo-radiologiche – è detta primaria la curva meno riducibile, di entità angolare più ampia e che presenta la maggior rotazione dei corpi vertebrali. E’ detta curva di compenso quella che presenta angolazione e rotazione minore e maggiore riducibilità. Queste curve o semi-curve permettono il riallineamento del rachide al di sopra ed al di sotto della curva strutturale. Tuttavia anche queste compensazioni possono divenire strutturali con il progredire dell’evoluzione fino alla maturità ossea.

Le scoliosi si distinguono in:
• scoliosi con una curva primaria (circa il 70% dei casi); comprendono
• scoliosi toraciche (circa il 25%9
• scoliosi toraco-lombari (circa il 19%)
• scoliosi lombari (circa il 25%
• scoliosi cervico-toraciche (circa 1%)
• scoliosi con doppia curva primaria (circa il 30% dei casi); comprendono:
• scoliosi con curva toracica e lombare (circa il 23%) le più frequenti
• scoliosi con doppia curva toracica
• scoliosi con curva toracica e toraco lombare.

L'ortopedico Dr. Dario Armaroli

 

Il Dr. Dario Armaroli può essere facilmente contattato:
• presso il Centro Medico Aesculapio
Via Ferrovia, 13 – Gavardo (Bs) - telefono. 0365.31681
• per e-mail all’indirizzo: armaroli.d@alice.it

 

 

< RITORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE DELL'ORTOPEDICO RISPONDE

 


Studio grafico e web design - Realizzazione siti web - Servizi web marketing e promozione siti internet by SUNET