scuola materna soprazocco brescia, scuola infanzia

 

asilo,asili brescia provincia,scuole materne,scuola d'infanzia

LA SCUOLA

Cenni storici
Non vi sono notizie precise sulla data di istituzione delle due scuole materne delle frazioni di S. Biagio e S. Giacomo, preesistenti alla attuale, sorte nei primi decennio del secolo. Di sicuro sappiamo che nel 1962 i loro edifici si trovavano in condizioni molto precarie. Urgeva, nel contesto dei tempi nuovi, una soluzione. Essa fu trovata nel progetto di un'unica scuola per le due frazioni da erigere nell'area adiacente le scuole elementari.
Il Consiglio comunale di Gavardo, con delibera 12 maggio 1962, provvedeva all'acquisto del terreno. L'area, valutata in lire 464.000 veniva ceduta al Comune dai Signor Ferretti a lire 400.000, delle quali 200.000 venivano pagate dal Comune di Gavardo e 200.000 dalla popolazione di Soprazocco.
Successivamente, nel 1964, il Comune acquistava anche il bosco ceduo soprastante, che contribuiva a valorizzare l'area stessa. Nel 1968 il Comitato promotore dell'Ente "Asili Riuniti S. Biagio e S. Giacomo" diede inizio alla pratica per ottenere un finanziamento statale, finalizzato alla costruzione dell'immobile.
Nel 1973, il Comitato promotore, con atto notarile, costituiva l'associazione "Ente Asili Parrocchiali Riuniti S. Biagio e S. Giacomo" dotandosi di un proprio statuto.
Nel 1978 si giunse alla costruzione del nuovo asilo che, nel settembre dello stesso anno, iniziava l'attività.
Nel 1989, il Consiglio di Amministrazione dell'Ente "Asili Riuniti" procede alla modifica dello statuto e alla nuova intitolazione della scuola, che assume l'attuale denominazione.

Rapporti Scuola e Comunità
La scuola materna è luogo importante di formazione umana, culturale, sociale e religiosa. Essa è il frutto della comunità che l'ha voluta con impegno e generosità.
I genitori, attraverso il Comitato scuola-famiglia, contribuiscono alla realizzazione di alcune attività ricreative. La scuola ha adottato il progetto educativo dell'Adasm.
La scuola è ubicata nell'attuale edificio dal 1978, anno di costruzione della stessa.
Lo stabile è di proprietà del Comune di Gavardo.

Organi Collegiali
Responsabile e legale rappresentante della Scuola Materna è il Presidente, al quale ci si può rivolgere per qualsiasi problema, previo appuntamento da prendere telefonando al n°0365/34823.

Assemblee dei Genitori

Devono essere utilizzate per dare una costante informazione ai genitori sulle scelte e sulle modalità dei percorsi pedagogici-didattici e per sensibilizzare gli stessi evidenziando le molteplicità degli aspetti che concorrono all'educazione dei bambini.

Comitato Scuola - Famiglia
È formato da un rappresentante dei genitori per ogni sezione, eletto in concomitanza con il rinnovo del consiglio di amministrazione della scuola.
Viene eletto una volta ogni tre anni. È presieduto dal Presidente o da un suo delegato.
Alcune funzioni di questo comitato sono:
- procedere alla verifica dell'attività scolastica
- esprimere pareri e proporre soluzioni in riferimento ai problemi inerenti il funzionamento di iniziative promosse dalla scuola e/o dai genitori, o in riferimento al funzionamento dei servizi connessi alla scuola

Le nostre regole (documento in pdf ) >>

Il C.D.A. - Consiglio d'Amministrazione

Presidente: Don Graziano Tregambe
Vice Presidente: ....
Segretario Economo: Brunazzi Marco
Consiglieri: Biolchi Paola,Poli Giancarlo,Federica Sostegni ,Moreni Roberto,Zini Alberto

Il personale
È composto da quattro insegnanti, 3 tempo pieno 1 tempo part-time che gestiscono la programmazione didattica e mantengono i rapporti con i genitori.
Il personale docente partecipa a coordinamenti ed aggiornamenti espressamente organizzati dalla FISM provinciale, regionale e nazionale.
Nella scuola materna è presente del personale non docente con funzione di cuoca, personale della pulizie e assistente per l’extra orario.
Tali figure sono importanti per la scuola non solo perché mantengono l'ambiente pulito, ma anche Perché collaborano in modo attivo con le insegnanti.

Insegnanti Cuoca Ausiliarie
Ferandi Maria
Goffi Luisa Arici Marina
Franceschini Nadia   Franzoni Mirella
Necchini Laura    
Baronio Elisa    

Volontari
La scuola attualmente si avvale di volontari che collaborano con il Presidente in lavori interni che esterni alla scuola.

Sezioni
Gli alunni della scuola materna sono organizzati in sezioni eterogenee.
In ogni sezione opera un insegnante.
In presenza di un portatore di handicap grave, certificato all'insegnante, si affianca un'assistente ad personam.
I criteri di formazione delle sezioni avviene tramite sorteggio o previa richiesta documentata dai genitori.

Risorse strutturali
- Materiale audiovisivo
- Materiale strutturato per varie discipline
- Macchine fotografiche
- Fotocopiatrice
- Videoregistratore
- Personal computer

Risorse umane
- N. 3 insegnanti per 35 ore settimanali cad.
- N. 1 insegnante per 25 ore settimanali
- N. 1 cuoca per 35 ore settimanali
- N. 1 inserviente per 20 ore settimanali
- N. 1 assistente extra orario per 20 ore settimanali

Risorse economiche
Le risorse economiche delle quali può avvalersi la Scuola Materna di Soprazocco sono:
- entrate mensili delle rette di frequenza (secondo le fasce di reddito)
- fondi erogati dal Comune di Gavardo per il diritto allo studio
- fondi erogati dal Provveditorato agli Studi (Parità scolastica)
- Fondi erogati dalla Regione Lombardia

Educazione alla convivenza democratica e al rispetto della realta' multietnica e plurireligiosa.
Queste finalità si fondano su concetti di comprensione, ascolto e accettazione dell'altro. Per questo risulta fondamentale saper creare all'interno della scuola un clima positivo, basato sulla qualità delle relazioni interpersonali. Al fine di favorire le suddette relazioni, si ritiene opportuno creare delle situazioni adatte, tenendo conto delle disponibilità finanziarie, quali:
- momenti di ascolto nella classe
- lavori di gruppo
- laboratori
- drammatizzazione
- gioco libero ed organizzato
- feste scolastiche
- uscite didattiche
- corrispondenza fra scuole
Queste modalità di lavoro mutano ad uscire dai ruoli stabiliti, costruiscono nuove relazioni creando interscambi culturali, costruzione dell'identità, valorizzazione delle personalità nel rispetto delle diversità, prevenzione del disagio ed una visione più flessibile ed integrata della valutazione. Raggiungimento di avvertibili traguardi in ordine alla maturazione dell'identità, dell'autostima, e alla conquista dell'autonomia.
Si intende per identità personale una struttura mentale composta che ha le caratteristiche sia cognitive sia affettive e comprende la propria percezione personale in quanto essere distinto separato dagli altri.
Tale struttura si costruisce attraverso un processo continuo e graduale di interazione con i pari, gli adulti, l'ambiente e la cultura.
Per migliorare l'autostima la scuola presterà particolare attenzione a strategie operative, che favoriscano la creazione di un ambiente aperto ed incoraggiante, che tende a ridurre l'ansia e possa aiutare gradualmente il bambino ad esprimere le proprie emozioni, a rapportarle a quelle degli altri, e a riflettere sulle sconfitte e sugli errori.
L'autonomia è correlata strettamente al livello di autostima e sta alla base dell'identità personale, per la quale l'individuo si considera sé a parte e come tale sperimenta.
Il bambino sarà gradualmente portato a cogliere il senso delle sue azioni nello spazio e nel tempo e a prendere coscienza della realtà, nonché della possibilità di considerarla e modificarla sotto diversi punti di vista.
Tenderà, quindi, ad una valutazione realistica della proprie risorse e dei propri limiti.
Per raggiungere le finalità e le proposte, ricercherà di non fornire risposte ma di sollecitare nel bambino domande e curiosità, di non imporre ma di costruire ed interiorizzare regole e favorire un'organizzazione flessibile della sezione.
I bambini, attraverso l'ascolto ed il dialogo, saranno stimolati alla messa in discussione delle proprie posizioni.

 


Realizzazione sito web by SUNET